Thursday, May 27, 2010

Cuore di Tonno Contro Cuore di Panna

E' così che si perdono
le cattive abitudini:
è così
che si smette di
crepare a testate
i muri
dei mancati
appuntamenti con
le solide convinzioni,
così si smette di
sfibrare
coi polpastrelli
il cuore
delle disillusioni,
di sbranare
a morsi
le errate
valutazioni
per poi ingoiarle
e digerirle
male in mesi
di considerazioni.
E' così che si
perdono
le cattive abitudini:
così la fai
finita
di piantar chiodi
per quadri
che ti sciolgono
gli occhi
su povere ignare
pareti di cartongesso
che frana.
E i nodi
al pettine?
Paiono una portata,
un piatto del menù:
"Mi dia dei
nodi al
pettine.
Se arrivano caldi
va bene
altrimenti
mi porti del pane,
grissini a piacere
ché sfido a duello
un cuore di tonno
qualsiasi
col cuore di panna
che c'ho.
Se vinco, il conto
lo pagherà lui:
si tenga pure
le briciole
a me non importa più
neanche un po'.
Si perdono
le abitudini cattive
nel lampo di uno sguardo
che balla
soltanto per te
e prende calce e
cazzuola
e infila due righe
di mattoni
di quelli che bastano
a farti sedere
lontano da terra
e poi chiacchierare
sul palmo della mano
leggeri
incominciare
a
respirare.

2 comments:

terapiatapioca said...

struggente, in maniera dolce.

Andrea Cobain said...

bisogna reimparare come si fa..